Le tecnologie a basso impatto ambientale permettono di applicare soluzioni alternative tecnicamente avanzate per limitare la manomissione delle strade, lo scavo e la movimentazione dei terreni, riducendo il disturbo arrecato ad attività economiche, di residenza e di svago, nella realizzazione e nella manutenzione di infrastrutture sotterranee atte a contenere servizi elettrici, di telecomunicazione, gas, acquedotti e reti fognarie; inoltre alcune di esse trovano applicazione nella bonifica di siti inquinati o nel consolidamento di versanti franosi. Mediante l’impiego di queste tecnologie non invasive viene incrementato il livello di sicurezza, sia per gli operatori di cantiere che per i terzi che si trovino a transitare nelle vicinanze delle aree di cantiere (-70% di infortuni). Si riducono, inoltre, in modo significativo, gli impatti ambientali ed i costi sociali che normalmente accompagnano i lavori con scavi a cielo aperto (-80% costi socio-ambientali) e viene ridotto notevolmente il consumo energetico (-56%). 
Tipo FAD Sincrona
Settore Ambiente, Urbanistica, Infrastrutture
Luogo ZOOM
Regione Lombardia
Comune Milano
Provincia Milano
Responsabile Scientifico Inf. Carlo Carrettini
Organizzatore Ordine Ingegneri Provincia di Milano
Informazioni Richiedi Informazioni
Durata 8 ore
Frequenza minima 7,75 ore
Costo (IVA esclusa) 56,00€
Costo iscritti Ordine Ingegneri Milano (IVA esclusa) 56,00€
Costo Selezionare se in possesso di codice a barre per la versione frontale (IVA esclusa) 56,00€
CFP 6
Iscrizioni Chiuse
Posti rimanenti 3
mercoledì, 15 aprile 2020
Inizio14:00
Fine18:00
Programma
Modulo 1
14:00 Carlo Carrettini - Presidente Commissione Ambiente e Territorio Ordine Ingegneri di Milano
Saluti e introduzione al convegno

14:10 Quintilio Napoleoni – Università degli Studi di Roma La Sapienza – Ingegneria edile, civile ed ambientale
• La normativa di riferimento: UNI/PdR 26.2:2017 “Tecnologia di realizzazione delle infrastrutture interrate a basso impatto ambientale – Posa di tubazioni a spinta mediante perforazioni orizzontali”
• Il Prezzario di riferimento
• Elementi di progettazione e modalità di esecuzione delle tecnologie di perforazione a spinta, con sistemi guidati: 
- Microtunnelling
- Direct pipe
• Case history

16:00 Carlo Sabbadini – Membro della Commissione Tecnica Permanente IATT “tecnologie a spinta”
• Elementi di progettazione e modalità di esecuzione delle tecnologie di perforazione a spinta, con sistemi non guidati:
- Spingitubo
- Pressotrivella
• Case history

18:00 Q&A e chiusura primo modulo



giovedì, 16 aprile 2020
Inizio14:00
Fine18:00
Programma
Modulo 2 
14:00 Quintilio Napoleoni – Università degli Studi di Roma La Sapienza – Ingegneria edile, civile ed ambientale
• Sistemi e modalità di lubrificazione
• Case history

15:00 Amedeo Rugen - Membro della Commissione Tecnica Permanente IATT “tecnologie a spinta”
• L’utilizzo delle tubazioni in PRFV per la posa con le tecniche di pipe jacking
• Case history

16:00 Vincenzo D’Angelo – Membro della Commissione Tecnica Permanente IATT “tecnologie a spinta”
• L’utilizzo delle tubazioni in gres e calcestruzzo rivestite per la posa con le tecniche di pipe jacking
• Case history

17:00 Dibattito e test finale di apprendimento

18:00 Chiusura evento

Apertura Iscrizioni02/04/2020 15:00
Termine Iscrizioni10/04/2020 13:00

Siamo spiacenti le iscrizioni al corso si sono chiuse il 10/04/2020 alle 13:00
Sei già iscritto?
Puoi controllare lo stato della tua iscrizione (in attesa di conferma, in attesa di pagamento, attiva) o caricare la conferma di pagamento accedendo alla tua area personale.