La crescente domanda di condizionamento estivo - dovuta sia a una sempre maggior richiesta di comfort termico interno, sia all’aumento delle temperature esterne - l’uso crescente di impianti di condizionamento con macchine frigorifere a compressione alimentate a energia elettrica, con relativo aumento della domanda di picco di potenza elettrica in estate, e l’emissione di gas ad effetto serra, che cresce con la produzione di energia e in parte con la perdita di fluidi refrigeranti, sono tutti fattori che hanno recentemente portato in primo piano l’esigenza di reali risparmi energetici e  l’attenzione a tipologie impiantistiche di climatizzazione che usano bassi prelievi di energia primaria, impiegando una quota sempre più elevata di energia rinnovabile (solare termico, fotovoltaico).
L’industria da anni ha reso disponibile refrigeratori ad assorbimento alimentati ad acqua calda-vapore-gas combusti, ma solamente per potenze elevate. In questi ultimi anni la tecnologia del raffreddamento ad assorbimento ha fatto sorprendenti passi in avanti, con l’impiego di nuovi materiali e componenti elettronici, elevando lo standard qualitativo delle macchine sia in termini di efficienza che di affidabilità.
In particolare, si è visto uno forte sviluppo di macchine frigorifere ad assorbimento anche di piccola potenza, alimentate direttamente con acqua calda (a 90°C) o surriscaldata (180°C), aprendo interessanti prospettive per l’utilizzo in accoppiata a collettori solari e trovando riscontro pure negli incentivi nazionali del Conto Termico.
Sarà trattato l’utilizzo nella trigenerazione delle macchine frigorifere ad assorbimento in modalità pompa di calore abbinate ad unità ventilanti a bassa temperatura per il riscaldamento degli ambienti, oltre  alla tecnologia dei recuperi termici da processi industriali e sistemi di cogenerazione, che essendo costituiti prevalentemente da fumi caldi, vapori o acqua calda, possono essere rimpiegabili nelle macchine frigorifere ad assorbimento, contribuendo in tal modo ad elevare l’efficienza globale degli impianti di climatizzazione e ridurre le emissioni in atmosfera.
Tipo Seminario
Codice FOIM 337-19
Settore Energia e Impianti
Luogo Politecnico di Milano - Dipartimento di Energia
Regione Lombardia
Comune Milano
Provincia Milano
Indirizzo Via Lambruschini, 4
Responsabile Scientifico Ing. Franco Baretich
Organizzatore Ordine Ingegneri Provincia di Milano
Informazioni Richiedi Informazioni
Sponsor Comex Group, Systema
Durata 2,5 ore
Frequenza minima 2,5 ore
Costo (IVA esclusa) Gratuito
Costo iscritti Ordine Ingegneri Milano (IVA esclusa) Gratuito
CFP 2
Iscrizioni Chiuse
Posti rimanenti 18
giovedì, 07 novembre 2019
Inizio14:30
Fine17:00
Programma
14.15 Registrazione dei partecipanti

14:30 Sig. Santi Luciano – Key Sales and Development Manager – Systema S.p.A.
Ing. Luca Alberto Piterà – Segretario Generale AICARR
Saluto di benvenuto e presentazione dell’incontro

14:45 Ing. Antonio Polito – Libero Professionista
Il solare termico, energia rinnovabile al servizio della climatizzazione. Decreto 28/2011

15:00 Per. Ter. Enrico Bettin – Technical Sales Support – Systema S.p.A.
Macchine ad assorbimento, principi di funzionamento e tipologie impiantistiche per il Solar Cooling

15:45 Per. Ter. Luciano Poletti – Technical Sales Support – Comex Group S.r.l.
Trigenerazione e recuperi termici da processi industriali: tecnologie disponibili e casi studio abbinati alle macchine ad assorbimento

16:15 Ing. Antonio Polito – Libero Professionista
Il conto termico 2.0: incentivi nel solar cooling e valutazioni economiche

16:45 Dibattito generale

17:00 Aperitivo

Apertura Iscrizioni11/10/2019 12:00
Termine Iscrizioni06/11/2019 23:59

Siamo spiacenti le iscrizioni al corso si sono chiuse il 06/11/2019 alle 23:59
Sei già iscritto?
Puoi controllare lo stato della tua iscrizione (in attesa di conferma, in attesa di pagamento, attiva) o caricare la conferma di pagamento accedendo alla tua area personale.