applicazione delle NTC2018 e Circolare applicativa

ATTENZIONE: gli iscritti che non avranno provveduto al pagamento della quota di iscrizione con pay pal o non avranno caricato la ricevuta del bonifico entro le ore 11:00 di lunedì 6 luglio non riceveranno il link per collegarsi al corso

A seguito dell’emanazione dell’ultima circolare applicativa delle NTC2018 sempre più professionisti hanno interesse a cimentarsi nella modellazione e verifica di strutture esistenti.
Queste opere riguardano sia edifici sia opere d’arte più generali quali i capannoni industriali, le strutture adibite ad attività industriali, le opere di stoccaggio/contenimento, ecc...
Una ulteriore e particolare categoria è rappresentata dai ponti esistenti, presenti nel nostro territorio in una notevole varietà di schemi e modalità costruttiva.
Sempre più numerose sono quindi le applicazioni che vedono i professionisti impegnati nello svolgere attività di modellazione ed analisi.
La determinazione della sicurezza residua di tutti questi tipi di manufatti, molto diversi tra loro come concezione e schema resistente, è un problema complesso che può essere affrontato solo se si realizza la giusta sinergia fra la storia del manufatto, la progettazione all’esercizio, la conoscenza dei materiali, in origine e al momento della verifica. Altrettanto importante è la fase di rilievo del manufatto, strutturale, dello stato fessurativo e del degrado.
Tutti questi elementi devono confluire in un adeguata modellazione dell’oggetto a cui deve fare seguito una analisi che spesso non può limitarsi ad approcci in ambito elastico.
Le Norme Tecniche per le Costruzioni, NTC2018 e la Circolare del 21 gennaio 2019 hanno ormai inquadrato e definito gli approcci di calcolo e verifica delle strutture esistenti. 
Il Seminario ha l’obiettivo di presentare alcuni casi reali di opere d’arte esistenti risolti da professionisti con l’ausilio di software di calcolo strutturale specialistici.
Gli esempi e le metodologie presentate fanno riferimento alle potenzialità di modellazione, calcolo e verifica offerte dalla suite di prodotti software sviluppati da MIDAS IT, che propone strumenti specificatamente dedicati all’analisi di strutture di qualunque complessità in ambito sismico.”

ATTENZIONE: Il riconoscimento dei CFP a questo evento è limitato agli iscritti all'Ordine degli Ingegneri di Milano.
Tipo Seminario
Codice FOIM 164-20
Settore Costruzioni (Edile, Strutture)
Responsabile Scientifico Ing. Benedetto Cordova
Organizzatore Ordine Ingegneri Provincia di Milano
Informazioni Richiedi Informazioni
Durata 2,5 ore
Frequenza minima 2 ore
Costo (IVA esclusa) 14,00€
Costo iscritti Ordine Ingegneri Milano (IVA esclusa) 14,00€
CFP 2
Iscrizioni Chiuse
Posti rimanenti 57
lunedì, 06 luglio 2020
Inizio14:00
Fine16:30
Programma
13:45 Collegamento con la piattaforma Zoom e registrazione partecipanti
14:00 - 16:30
Valutazione della vulnerabilità sismica di edifici ad uso industriale: 
   Ing. Paolo Ruggieri – Enarch, Torino  

Valutazione della vulnerabilità sismica di edifici in muratura: 
   Ing. Nicolas Corbari - Studio Rinnova, Cremona

Applicazione del sismabonus nell’ambito di una struttura in acciaio. 
   Ing. Pieralberto Pelizzari – Studio Pelizzari, Brescia

Valutazione della vulnerabilità sismica di ponti esistenti
   Ing. Paolo Sattamino - Harpaceas
   Ing. Giovanni Rebecchi - Harpaceas

Apertura Iscrizioni08/06/2020 15:14
Termine Iscrizioni06/07/2020 11:00

Siamo spiacenti le iscrizioni al corso si sono chiuse il 06/07/2020 alle 11:00
Sei già iscritto?
Puoi controllare lo stato della tua iscrizione (in attesa di conferma, in attesa di pagamento, attiva) o caricare la conferma di pagamento accedendo alla tua area personale.