applicazione delle NTC2018 e Circolare applicativa

ATTENZIONE: gli iscritti che non avranno provveduto al pagamento della quota di iscrizione con pay pal o non avranno caricato la ricevuta del bonifico entro le ore 11:00 di lunedì 6 luglio non riceveranno il link per collegarsi al corso

A seguito dell’emanazione dell’ultima circolare applicativa delle NTC2018 sempre più professionisti hanno interesse a cimentarsi nella modellazione e verifica di strutture esistenti.
Queste opere riguardano sia edifici sia opere d’arte più generali quali i capannoni industriali, le strutture adibite ad attività industriali, le opere di stoccaggio/contenimento, ecc...
Una ulteriore e particolare categoria è rappresentata dai ponti esistenti, presenti nel nostro territorio in una notevole varietà di schemi e modalità costruttiva.
Sempre più numerose sono quindi le applicazioni che vedono i professionisti impegnati nello svolgere attività di modellazione ed analisi.
La determinazione della sicurezza residua di tutti questi tipi di manufatti, molto diversi tra loro come concezione e schema resistente, è un problema complesso che può essere affrontato solo se si realizza la giusta sinergia fra la storia del manufatto, la progettazione all’esercizio, la conoscenza dei materiali, in origine e al momento della verifica. Altrettanto importante è la fase di rilievo del manufatto, strutturale, dello stato fessurativo e del degrado.
Tutti questi elementi devono confluire in un adeguata modellazione dell’oggetto a cui deve fare seguito una analisi che spesso non può limitarsi ad approcci in ambito elastico.
Le Norme Tecniche per le Costruzioni, NTC2018 e la Circolare del 21 gennaio 2019 hanno ormai inquadrato e definito gli approcci di calcolo e verifica delle strutture esistenti. 
Il Seminario ha l’obiettivo di presentare alcuni casi reali di opere d’arte esistenti risolti da professionisti con l’ausilio di software di calcolo strutturale specialistici.
Gli esempi e le metodologie presentate fanno riferimento alle potenzialità di modellazione, calcolo e verifica offerte dalla suite di prodotti software sviluppati da MIDAS IT, che propone strumenti specificatamente dedicati all’analisi di strutture di qualunque complessità in ambito sismico.”

ATTENZIONE: Il riconoscimento dei CFP a questo evento è limitato agli iscritti all'Ordine degli Ingegneri di Milano.
Tipo Seminario
Settore Costruzioni (Edile, Strutture)
Responsabile Scientifico Ing. Benedetto Cordova
Organizzatore Ordine Ingegneri Provincia di Milano
Informazioni Richiedi Informazioni
Durata 2,5 ore
Frequenza minima 2 ore
Costo (IVA esclusa) 14,00€
Costo iscritti Ordine Ingegneri Milano (IVA esclusa) 14,00€
CFP 2
Iscrizioni Chiuse
Posti rimanenti 57
lunedì, 06 luglio 2020
Inizio14:00
Fine16:30
Programma
13:45 Collegamento con la piattaforma Zoom e registrazione partecipanti
14:00 - 16:30
Valutazione della vulnerabilità sismica di edifici ad uso industriale: 
   Ing. Paolo Ruggieri – Enarch, Torino  

Valutazione della vulnerabilità sismica di edifici in muratura: 
   Ing. Nicolas Corbari - Studio Rinnova, Cremona

Applicazione del sismabonus nell’ambito di una struttura in acciaio. 
   Ing. Pieralberto Pelizzari – Studio Pelizzari, Brescia

Valutazione della vulnerabilità sismica di ponti esistenti
   Ing. Paolo Sattamino - Harpaceas
   Ing. Giovanni Rebecchi - Harpaceas

Apertura Iscrizioni08/06/2020 15:14
Termine Iscrizioni06/07/2020 11:00

Siamo spiacenti le iscrizioni al corso si sono chiuse il 06/07/2020 alle 11:00
Sei già iscritto?
Puoi controllare lo stato della tua iscrizione (in attesa di conferma, in attesa di pagamento, attiva) o caricare la conferma di pagamento accedendo alla tua area personale.